Under 16 sveglia nel secondo tempo

Prima partita del girone di ritorno della prima fase del campionato U16
Partita all’apparenza facile pensando al risultato dell’andata, ma come si sa ogni partita di rugby ha un suo andamento singolare e i Volveresi, consci comunque della loro “presunta ” superiorità, ne approfittano per far esordire due giocatori e far giocare quelli che fino al momento hanno meno minuti in media partita. Gialloneri che partono bene, con una buona aggressività e riescono a realizzare per primi, a questo punto i genovesi reagiscono e non ci stanno a perdere come è successo all’andata. Molto più determinati dei volveresi sui punti di incontro e nel portare pressione in difesa, riescono a mettere in grande difficoltà i gialloneri che, anche per la poca esperienza di alcuni, quando si sentono in difficoltà scaricano la pressione sul loro compagno più vicino, favorendo in questo modo l’avanzare della difesa genovese. In tre occasioni i genovesi realizzano le meta in questo modo, e terminano il primo tempo in vantaggio 24 a 7.
Nel secondo tempo, altri due ragazzi esordiscono in maglia giallonera, e grazie ad alcuni cambi e aggiustamenti tattici e di ruolo, i Volveresi indirizzano la partita a loro favore segnando quattro mete, un merito va riconosciuto a Davel, autore di tre mete, ma tutti sono determinanti e grazie ad un giusto atteggiamento mentale, si riesce a concludere la partita sul 34 a 24.
Aspetti positivi: il non essersi demoralizzati al termine del primo tempo. Aspetti su cui lavorare sono sicuramente quelli del mantenimento del possesso nella difesa anche e soprattutto con una difesa aggressiva.
PS: “Ricordi”: entrare al Carlini oggi, per un ex giocatore che si ricorda un terreno ricavato macinando gli scogli, simile ad una grattugia e ritrovarsi un campo sintetico su cui è quasi piacevole cadere, mette invidia, beate le nuove generazioni!