Serie C2 – Il Volvera lotta,ma perde la chance promozione

Cuneo – Volvera  15 – 07

Aghemo, Ferraud (Francisetti), Racca, Aleotti,
Flori, Bottigliengo, Delfino, Barberio, Landolfi (Frattianni),
Legnaioli, Calza M., Porporato (Michienzi), Calza F., Elera-Gutierrez
(Zangirolami), Mascia.

A disposizione: Di Palma, Giampaolo, Vallesi.

Penultima giornata dei play off e decisiva per la classifica finale, il
Volvera affronta la difficile trasferta di Cuneo con un solo risultato
utile per la promozione in C1 : la vittoria.

Di fronte ad un numeroso pubblico (molti anche i tifosi gialloneri in
trasferta, che ringraziamo di cuore) i ragazzi di Coggiola e Musso
entrano in campo con una buona grinta: la partita, di buon livello, vede
le due squadre su un livello sostanzialmente pari per i primi 20 minuti;
sarà il Volvera sbloccare il risultato con una meta in penetrazione di
Barberio, che rompe due placcaggi prima di schiacciare la palla in mezzo
ai pali. Bottigliengo trasforma ed il Volvera è in vantaggio 7 – 0.

A questo punto è il Cuneo a rimontare e guadagna campo, complice una
certa indisciplina del Volvera che regala molti calci di punizione, fino
ad arrivare in meta con costanti azioni vicino al punto d’incontro. La
trasformazione non arriva ed il primo tempo si chiude sul 5 – 7.

Nel secondo tempo il Volvera non riesce a riprendere in mano il pallino
della partita, ed è prima un calcio piazzato del Cuneo a punire
l’ennesimo fallo dei gialloneri, e poi una meta dei padroni di casa a
portare il Cuneo sul 15 – 7 a circa 10 minuti dalla fine. Il Volvera
chiude la partita tenendo possesso e attaccando, ma la ben organizzata
difesa cuneese non lascia spazi, e la partita si conclude così: con un
Cuneo che merita la vittoria e la promozione ed un Volvera che, seppur
deluso, è soddisfatto dei progressi ottenuti nel corso di quest’anno e
non smetterà di allenarsi per continuare a crescere.

Ultimo appuntamento è domenica prossima, in casa contro il Recco per
l’ultima partita dell’anno, nella quale tutta la società saluterà l’ultima partita

da giocatore di Claudio Malandrini “Ciccio”.