Serie C L’Amatori vola in testa

Settimo Rugby Cadetta  – Amatori Volvera Rugby A 27 – 29

Amatori Volvera A.S.D.: Aghemo, Francisetti, Campanile, Aleotti, Parlatano, Giordano, Landi (Ferraud), Di Lisi, Zangirolami (Modonutto), Delfino, Landolfi, Bonfieni, Malandrini (Frattianni), Elera Gutierrez, Zanon.

Mete: Landolfi, Di Lisi, Giordano, Campanile, Aghemo. tr. 2 Di Lisi.

Coach: Coggiola.

A poche ore dall’ufficializzazione del tesseramento di Roberto Modonutto, proveniente dal CUS Torino Rugby, formazione militante nella serie A, gli Amatori Volvera colgono un importantissimo secondo successo consecutivo in trasferta e raggiungono la testa della classifica del campionato di serie C2 Piemontese.

La partita è durissima, contro una formazione esperta, che schiera, sin dall’inizio, tre giocatori presenti nel roster del Settimo Rugby (serie B nazionale).

Dopo una prima fase di studio, il Settimo sigla due mete in pochi minuti, portandosi sul perentorio risultato di 14 a 0.

Gli Amatori, però, non si scompongono e reagiscono con Landolfi che, dopo un gran break di Aleotti, getta nello scompiglio la difesa avversaria e schiaccia con prepotenza in meta.

La prima frazione di gioco si conclude sul 14 a 5 per i padroni di casa, che, diversamente da quanto previsto, non riescono a chiudere la partita.

Il secondo tempo comincia subito con una meta del Settimo, che approfitta di una disattenzione difensiva dei volveresi e trasforma, portandosi sul pesante risultato di 21 a 5.

Gli Amatori, però, non mollano e dimostrano, ancora una volta, di essere una squadra tosta: prima accorciano con Di Lisi, che, di prepotenza, batte due avversari; poi, il capolavoro di Giordano, che intercetta un passaggio degli avversari in fase avanzate e deposita la palla in mezzo ai pali: 21 a 17 e partita completamente riaperta.

I gialloneri, ora, sono indemoniati e i padroni di casa sono costretti a cercare di capitalizzare ogni singola occasione per evitare di perdere il match: il mediano di apertura torinese centra i pali da metà campo, portando la sua squadra sul 24 a 17.

E’ la volta di Aghemo, che finalizza un’altra bella giocata alla mano dei volveresi, riaprendo, ancora una volta, il match, sul punteggio di 24 pari.

Finale al cardiopalma: l’apertura del Settimo segna una punizione (27 a 24), ma, a 5 minuti dal termine, con le squadre ormai stremate, ci pensa Campanile a segnare la meta decisiva del 29 a 27, finalizzando un’azione corale, guidata dal giovane Ferraud.

Prossimo match sabato 14 febbraio, in carcere, contro La Drola.

IMG-20150202-WA0002