Ritiro Giallonero dal 31/08 al 02/09/2018

Ritiro Giallonero dal 31/08 al 02/09/2018

Un ritiro giallonero: primo giorno.

È iniziato ufficialmente il ritiro del Volvera Rugby! Alle 8.30 erano già in 30 presenti al campo di via Castagnole a montare tende e iniziare ad acclimatarsi. Il tempo minacciava pioggia ma alla fine è stato clemente e ha permesso gli allenamenti.

Alle 10 gli atleti di tutte le categorie sono entrati in campo; dopo una parte di riscaldamento tutti insieme, i ragazzi tornano finalmente a giocare a rugby. Il focus è stato sulla manualità e la tecnica individuale, e dopo alcune incertezze iniziali si sono visti dei bei miglioramenti; è stata soprattutto la voglia di fare bene e divertirsi a farla da padrona.

Dopo l’immancabile parte atletica finale, una novità di questo ritiro: crioterapia, alias bagno in vasca ghiacciata, per tonificare i muscoli ed evitare dolori: i muscoli ringraziano, i ragazzi un po’ meno. Ma si abitueranno (dicono)

Alle 12 fine dell’allenamento mattutino, doccia e poi tutti a mangiare! Ottimo cibo e disponibilità da parte di tutti –grandi e piccini- ad aiutare a mettere a posto. Come squadra si cresce anche così.

Qualche ora di riposo dopo pranzo e alle 15.30 di nuovo pronti: un’altra nuova attività di quest’anno, iniziano i gruppi di lavoro. Ci si divide in gruppi e si ragiona insieme su concetti come gruppo, impegno, unità. Quei valori che sono la spina dorsale della nostra squadra.

Dopo un’ora, però, tutti di nuovo in campo: va bene il lavoro di concetto, ma troppo stanca, e alla fine c’è bisogno di correre ancora un po’ ; altre due ore di allenamento, torna il lavoro sulla tecnica individuale ma si inizia ad allargare il campo e a giocare con i compagni; l’attenzione è sulle scelte in campo.

Dopo l’immancabile e già amato bagno in vasca ghiacciata, è ora di cena, seguita da un altro momento di lavoro sugli spunti del pomeriggio.

Il primo giorno di questo ritiro si sta per concludere ed è stata una giornata piena, impegnativa, ma gratificante. Non vediamo l’ora che sia domani, nonostante la sveglia sia alle 7. Patele!

 

Un ritiro giallonero: metà dell’impresa

Come promesso, la sveglia è arrivata spietata alle 7. Tempo di cambiarsi e ci si trova in campo per l’amato risveglio muscolare, per attivare il corpo e poi la mente. Andature e qualche passaggio, niente di troppo stancante: per atleti come i nostri, poi…
Alle 8.30 è l’ora della colazione: si consolida la prassi di ieri e tutti aiutano ad apparecchiare e servire, in modo da essere pronti in campo alle 10, per la sessione di allenamento mattutina.

Stavolta lavoro separato: per U14 e 16 lavoro di tecnica e gioco in campo, mentre U18 e Seniores hanno abbandonato il nido di via Castagnole per una sgambata per la campagna volverese, con una sorpresa. Al giro di boa, i tecnici aggiungono lavoro al lavoro: divisi tra mischia e trequarti, i ragazzi dovranno portare al campo due ruote di trattore, ma senza farle rotolare. Compito possibile solo aiutandosi a vicenda, e anche con un pizzico di sana rivalità tra i due gruppi; la stanchezza si combatte insieme, e insieme i due gruppi tornano stanchi ma soddisfatti al campo.

Immancabile ormai la crioterapia e subito dopo un altro ottimo pranzo, seguito da riposo per chi vuole; molti altri invece si fermano a lavorare con carta e penna, sui laboratori che ormai sono una parte fondamentale di questo ritiro.

Segue, alle 17, il penultimo allenamento di questo ritiro: la stanchezza inizia a farsi sentire ma a farla da padrona è come sempre il divertimento di tutti, condito dalla voglia di giocare e stare insieme.
Si cena e ci si prepara per il prossimo, ultimo giorno; ma soprattutto si ride, si sta insieme e ci si diverte: l’ultima sera di un bel ritiro in famiglia.

 

Un ritiro giallonero: sempre più insieme

Gli allenamenti dei giorni scorsi sono stati intensi e naturalmente si fa sentire la stanchezza; ma la sveglia è di nuovo alle 7 e di nuovo i ragazzi sono in campo per il lavoro di risveglio muscolare. La solita ricca colazione torna molto utile in vista dell’allenamento delle 10, che è l’ultimo di questo ritiro ed è il culmine di un percorso di tre giorni che è stato sempre di crescita.
In campo il gioco diventa più rapido, più complesso. Fuori dal campo il gruppo si cementa e i princìpi di questa società si vedono sempre di più nei comportamenti di tutti; divertirsi, aiutare, stare insieme; togliere le scuse e sostituirle con l’impegno.

Stanchi, contenti, per i ragazzi è l’ora di prepararsi a partire: si smontano le tende e si va a tavola per il pranzo, che è buonissimo e l’atmosfera lo rende ancora più speciale; ci si rilassa, si mangia e si ride: è la meritata festa finale di un bel ritiro in famiglia. Ringraziamo di cuore tutti coloro che si sono occupati di sfamare e di accudire gli atleti in questi giorni: il loro lavoro è stato fondamentale e ha reso possibile tutto questo.

Adesso inizia il bello: dall’11/9 riprenderanno anche gli allenamenti della propaganda, mentre la preparazione per l’inizio della stagione dei ragazzi già impegnati nel ritiro continua. Facciamo crescere sempre più questa nostra #FamigliaGiallonera

 

Ecco qui il link per vedere tutte le foto del ritiro!

https://drive.google.com/…/1m4sljFyT869km-Fzj_ymrnd7vgfIfac…

#FamigliaGiallonera