Serie C2 – Il Volvera fa tre su tre

Volvera – Ivrea 45 – 00

VOLVERA RUGBY A.S.D
Giordano, Collu(Moioli), Michienzi, Racca, Coppola(Flori), Bottigliengo,
Ferraud, Landolfi, Francisetti(Zangirolami), Delfino, Calza,
Porporato(Giampaolo), De Giuli(Mascia), Elera-Gutierrez,
Vallesi(Cavaliere).
A disposizione: Aleotti.
Il Volvera non si fa trovare impreparato nel terzo impegno stagionale
contro la squadra cadetta dell’Ivrea, e regala ai tifosi venuti a
supportare i gialloneri in casa una vittoria convincente.
Il pallino del gioco è in mano ai padroni di casa sin dall’inizio della
partita, ma l’Ivrea difende ordinatamente. A sbloccare la situazione è
per primo Racca, seguito immediatamente da Landolfi, con la sua prima di
tre mete della partita.
La mischia volverese si dimostra in forma, e le successive segnature
provengono dalla mischia. Calza e poi il capitano Elera – Gutierrez,
dopo una maul avanzante; Successivamente c’è tempo anche per la seconda
di Landolfi, trascinato in meta da una mischia chiusa avanzante.
Bottigliengo, molto preciso sulle trasformazioni oggi, trasforma tutte
le occasioni tranne una. 31- 0 al termine del primo tempo.
Il secondo tempo vede un abbassamento di intensità da parte del Volvera,
che segna solo in altre due occasioni con Delfino e Landolfi (Man of The
Match) che firma la sua tripletta. Bottigliengo trasforma cinicamente in
entrambe le occasioni. Volvera sul 45 – 0 subisce la reazione d’orgoglio
di un’Ivrea battagliero che vuole la meta, ma non riesce infine a
superare l’ordinata difesa Volverese.
Ringraziamenti a tutti/e coloro che sono venuti a supportarci, ed
all’Ivrea per la partita corretta e dura. Il prossimo settimana i
ragazzi di Coggiola e Musso osserveranno una giornata di riposo.

Serie C2 – Il Volvera vince anche la seconda in trasferta

Chieri/Monferrato – Volvera 07 – 12

Volvera Rugby A.S.D: Aghemo, Ferraud (Collu), Racca (Giordano), Flori,
Michienzi (Aleotti), Bottigliengo, Delfino, Landolfi, Zangirolami,
Legnaioli (Vallesi), Calza, Di Palma (Francisetti), De Giuli
(Porporato), Elera – Gutierrez, Mascia.
Trasferta ostica per il Volvera, contro un Chieri agguerrito reduce da
una vittoria alla prima partita di campionato.
Da subito è tensione tra le due squadre, consapevoli dell’importanza
della partita. Il Volvera controlla il gioco, senza però riuscire a
finalizzare immediatamente;complici anche due occasioni sfumate per
Gutierrez e Zangirolami, a cui l’arbitro annulla una meta.
Il risultato rimane così bloccato, con la frustrazione dei gialloneri
per il mancato concretizzarsi in punti di un maggiore possesso e
territorio; ma la squadra di Musso e Coggiola continua a premere ed è
finalmente Ferraud (Man of the Match) ad involarsi in meta, la sua
seconda in due partite. Bottigliengo non trasforma ed il risultato allo
scadere del primo tempo è Chieri 0 – Volvera 5.
Come prevedibile, non era una partita semplice per il Volvera, ed
infatti i padroni di casa reagiscono con orgoglio, sfruttando una delle
poche disattenzioni difensive dei gialloneri per segnare una meta in
mezzo ai pali. Trasformazione, ed il Chieri si porta in vantaggio: 7 –
5.
Il Volvera però non demorde, e la giocata vincente arriva da Aleotti,
subentrato nel secondo tempo, che riesce a superare due avversari prima
di tuffarsi in meta, in posizione abbordabile per Bottigliengo, che
trasforma e porta i gialloneri in vantaggio (12 – 7) risultato che
manterranno fino al termine dell’incontro.
Onore al Chieri per la partita dura e l’ospitalità, ora la testa è al
prossimo incontro, finalmente in casa per i gialloneri, che ospiteranno
l’Ivrea Rugby.

Serie C2 – Il Volvera chiude la stagione, bene.

Volvera – Pro Recco/B  22 – 17

Aghemo, Flori, Racca, Aleotti, Ferraud (Michienzi), Bottigliengo (C),
Delfino, Landolfi (Giampaolo), Francisetti (Vallesi), Zangirolami,
Porporato (Di Palma), Frattianni (Calza M.), Barberio, Malandrini
(Plancher), Mascia. A disposizione : Amato

Partita particolare per il Volvera: ultima della stagione, ultima
partita di Claudio Malandrini – leggenda del Volvera Rugby che si dovrà
ritirare a causa dei limiti di età (42 anni) – contro la prima in
classifica dei playoff, già matematicamente qualificata in C1: la
cadetta del Pro Recco.

I ragazzi di Musso e Coggiola scendono in campo agguerriti davanti ai
numerosissimi tifosi di casa, ma è il Recco ad iniziare la partita con
ordine e aggressività, segnando in rapida successione due mete non
trasformate nei primi 20 minuti della partita. Questo non basta a
scoraggiare i gialloneri che, carichi di motivazioni, iniziano a
macinare bel gioco riportandosi a breve distanza dagli avversari prima
con una meta del centro Racca, non trasformata; il Volvera continua a
spingere e sfiora il pareggio con un magistrale calcio all’ala di
Bottigliengo – sarebbe stata la meta dell’anno ma non si concretizza – e
poi riagguanta finalmente la partita: è sempre l’indomabile Racca,
tenuto da 3 avversari, a franare in meta chiudendo il primo tempo sul
risultato di 10 – 10.

Il secondo tempo si riapre e la partita mantiene il ritmo frenetico e
appassionante del primo: i cambi portati da entrambe le squadre entrano
in campo per dare una svolta alla partita, ed è il Recco a segnare per
primo. Sul risultato di 10 – 17 il Volvera prende in mano il pallino del
gioco ed il possesso, avanzando lentamente ma inesorabilmente per il
campo, e trovando il pareggio con una meta di Delfino, trasformata da
Bottigliengo. In questo momento è il Recco a cedere mentalmente ed il
Volvera riesce ad imporsi trovando per la prima volta in partita il
vantaggio, con una meta dell’ala Flori che regala anche il punto di
bonus. Con pochi minuti rimasti da giocare, il Volvera riesce a
mantenere con tranquillità il possesso prima di calciare il pallone
fuori, chiudendo una bellissima partita contro un forte Recco, che
dimostra perchè ha conquistato la C1.

Un ringraziamento specialissimo va a tutti i tifosi del Volvera, quelli
vicini e quelli lontani, che hanno dato forza alla squadra per una
stagione intera.

 

 

 

 

Serie C2 – Il Volvera lotta,ma perde la chance promozione

Cuneo – Volvera  15 – 07

Aghemo, Ferraud (Francisetti), Racca, Aleotti,
Flori, Bottigliengo, Delfino, Barberio, Landolfi (Frattianni),
Legnaioli, Calza M., Porporato (Michienzi), Calza F., Elera-Gutierrez
(Zangirolami), Mascia.

A disposizione: Di Palma, Giampaolo, Vallesi.

Penultima giornata dei play off e decisiva per la classifica finale, il
Volvera affronta la difficile trasferta di Cuneo con un solo risultato
utile per la promozione in C1 : la vittoria.

Di fronte ad un numeroso pubblico (molti anche i tifosi gialloneri in
trasferta, che ringraziamo di cuore) i ragazzi di Coggiola e Musso
entrano in campo con una buona grinta: la partita, di buon livello, vede
le due squadre su un livello sostanzialmente pari per i primi 20 minuti;
sarà il Volvera sbloccare il risultato con una meta in penetrazione di
Barberio, che rompe due placcaggi prima di schiacciare la palla in mezzo
ai pali. Bottigliengo trasforma ed il Volvera è in vantaggio 7 – 0.

A questo punto è il Cuneo a rimontare e guadagna campo, complice una
certa indisciplina del Volvera che regala molti calci di punizione, fino
ad arrivare in meta con costanti azioni vicino al punto d’incontro. La
trasformazione non arriva ed il primo tempo si chiude sul 5 – 7.

Nel secondo tempo il Volvera non riesce a riprendere in mano il pallino
della partita, ed è prima un calcio piazzato del Cuneo a punire
l’ennesimo fallo dei gialloneri, e poi una meta dei padroni di casa a
portare il Cuneo sul 15 – 7 a circa 10 minuti dalla fine. Il Volvera
chiude la partita tenendo possesso e attaccando, ma la ben organizzata
difesa cuneese non lascia spazi, e la partita si conclude così: con un
Cuneo che merita la vittoria e la promozione ed un Volvera che, seppur
deluso, è soddisfatto dei progressi ottenuti nel corso di quest’anno e
non smetterà di allenarsi per continuare a crescere.

Ultimo appuntamento è domenica prossima, in casa contro il Recco per
l’ultima partita dell’anno, nella quale tutta la società saluterà l’ultima partita

da giocatore di Claudio Malandrini “Ciccio”.

 

 

 

 

Serie C2 – Il Volvera rimane in corsa battendo il Golfo dei poeti

Volvera – Golfo dei Porti  39-17

Aghemo, Ferraud , Flori, Aleotti, Francisetti,
Bottigliengo, Delfino (Carbonaro), Barberio (Vallesi), Zangirolami
(Cortese), Legnaioli, Calza M., Porporato (Frattianni), Calza F.
(Plancher), Elera – Gutierrez (Malandrini), Mascia (Vicari).

I gialloneri dovevano vincere per restare in lotta per la promozione in
C1 e dovevano farlo in casa contro gli spezzini del Golfo dei Poeti. Di
fronte ad un tifo caloroso i ragazzi di Coggiola e Musso iniziano la
partita con grande grinta e dopo pochi minuti conquistano un calcio di
punizione che Bottigliengo calcia in mezzo ai pali senza esitazione. Una
delle poche disattenzioni difensive costa ai gialloneri una meta
trasformata dal Golfo, che poi approfitta anche di un calcio di
punizione per segnare altri tre punti e portare il risultato sul 3 – 10.

A rimettere in parità la partita ci pensa la mischia, con una maul
avanzante che frana in meta con il capitano Elera – Gutierrez a segnare
la meta conquistata dal pack volverese. Bottigliengo trasforma, e dopo
pochi minuti è invece Aghemo a involarsi in meta infrangendo prima la
linea difensiva degli avversari con una penetrazione al largo, e poi
conclude l’azione nel migliore dei modi con un calcio ben calibrato che
supera l’estremo avversario. Bottigliengo manca la trasformazione ma le
penetrazioni volveresi non si fermano ed è di nuovo il pistolero Elera –
Gutierrez a segnare una meta, questa volta di puro e semplice
sfondamento tra due avversari. Bottigliengo stavolta trasforma ed il
primo tempo finisce sul 22 – 10 per il Volvera.

Dopo un lungo intervallo (l’arbitro sospende temporaneamente la partita
per grandine) le due squadre riprendono a giocare su un terreno fangoso.
Un giallo per Zangirolami lascia la mischia giallonera in inferiorità
numerica ed il Golfo è bravo ad approfittarne segnando grazie al proprio
pacchetto una meta che, dopo essere stata trasformata, porta il
risultato sul 22 – 17. Ma da questo momento è il Volvera a prendere il
largo – letteralmente, visto che le mete sono state segnate dopo belle
azioni corali dei tre quarti – con tre mete di Francisetti, Aleotti e di
nuovo Francisetti a chiudere il risultato sul 39 – 17 per il Volvera.

Onore agli avversari per la dura e bella partita, ed il Volvera con
questa importante vittoria si porta terzo nel girone, a tre punti dalla
capolista Recco con due partite rimaste da giocare.

 

 

Serie C2 – Il Volvera non va oltre Recco

Pro Recco – Volvera  22-12

Aghemo, Michienzi (Francisetti), Racca, Aleotti,
Ferraud, Bottigliengo, Delfino, Landolfi, Barberio, Legnaioli
(Frattianni), Calza M., Di Palma (Zangirolami), Plancher, Mascia, Calza F.
A disposizione: Giampaolo, Malandrini, Vicari, Carbonaro.

Il Volvera era chiamato a ripetere la buona prestazione della domenica
precedente contro un Recco rugby che scende in campo di fronte ai tifosi
di casa con l’intenzione di lottare su ogni pallone.

La partita da subito si dimostra equilibrata, con il possesso equamente
diviso tra le due squadre e buone opportunità da una parte e dall’altra.
Ma è il Volvera a portarsi in passaggio, con un contropiede innescato da
Aleotti e finalizzato da Landolfi, ad approfittare di un errore di
manualità del Recco. Bottigliengo trasforma ma il Volvera sembra
abbassare la guardia e, ripetutamente penalizzato dall’arbitro, concede
metri su metri ai padroni di casa che con una certa difficoltà riescono
infine a segnare una meta (non trasformata). Si va al riposo sul
risultato di 5 – 7 in favore del Volvera.

Il secondo tempo si apre all’insegna di un episodio increscioso: in
seguito all’ennesimo fallo concesso dal Recco, un giocatore della
compagine ligure (n° 5) pensa bene di colpire Barberio con dei pugni in
viso. Il giocatore viene poi espulso dall’arbitro,e ammonisce anche Mascia dei gialloneri.

In seguito la partita diventa meno tecnica e più
fallosa, con un altro giocatore del Recco ammonito per avere calciato sulla testa un
avversario a terra.

Con la superiorità numerica il Volvera però non riesce, come si
immaginavano i tifosi gialloneri venuti in trasferta, a portarsi sul
tabellone ed è anzi il Recco a segnare prima una meta in seguito ad una
maul avanzante, un calcio piazzato ed addirittura una terza meta per
portare il risultato sul 22 – 7. Il Volvera riesce a rialzare la testa
solo negli ultimi 10 minuti, abbastanza per segnare una meta con
Zangirolami ma non abbastanza per recuperare la partita. Risultato
finale di 22 – 12 con un Recco che merita la vittoria contro un Volvera
poco lucido.

Con questa partita si chiudono le trasferte liguri della fase dei
playoff del Volvera , che ospita il Golfo dei Poeti domenica 14/4 in
casa.